20 novembre 2017

PROCEDURA COMUNICAZIONE DATI PER RNA: presentazione, convenzione e gestione Piani formativi – Rev.1.1 del 15/11/2017

RNA – REGISTRO NAZIONALE AIUTI in vigore dal 01/07/2017

 

NOTA IMPORTANTE!

A tutte le AZIENDE BENEFICIARIE
A tutti gli ATTUATORI

PROCEDURA COMUNICAZIONE DATI PER RNApresentazione, convenzione e gestione Piani formativi – Rev. 1.1 del 15/11/2017

  • INSERIMENTO DATI AZIENDA (per tutti gli Avvisi)
  • VARIAZIONI AZIENDA e VARIAZIONE PARTECIPANTI (solo per PIANI STANDARD)
  • ATTIVAZIONE AZIENDA (solo per PIANI QUADRO/RETE)

Per i Piani presentati e finanziati dal FAPI, ai fini delle verifiche per gli Aiuti di Stato e pena la nullità del finanziamento:

1.Per gli Avvisi Standard (p.e. Generalista, Aziendale)

  • In sede di presentazione Piano devono essere caricati i dati AZIENDA sulla piattaforma online ai fini delle verifiche per gli Aiuti di Stato (sezione ‘Azienda’). A seguito delle verifiche sugli Aiuti ad approvazione del Piano, il Fondo comunica codici CUP e COR (RNA) all’Attuatore.
    Gli attuatori dei Piani già presentati ma non ancora in gestione verranno contattati direttamente dall’Ufficio Organizzazione per gli adempimenti obbligatori alla verifica sul RNA.
  • In sede di invio di stampa e invio della CONVENZIONE firmata, l’Attuatore deve allegare obbligatoriamente anche l’Allegato C.
  • In gestione, per tutti gli Avvisi (escluso Avviso 2-2017) devono essere caricati i dati AZIENDA sulla piattaforma online ai fini delle verifiche per gli Aiuti di Stato (sezione ‘Azienda’). La comunicazione formale delle VARIAZIONI PARTECIPANTI e AZIENDA deve avvenire tramite PEC (fondopmi@pec.it) specificando l’oggetto, almeno 10 giorni prima dell’Avvio del/i Progetto/i in cui è coinvolta l’azienda.
    La PEC, con oggetto ‘VARIAZIONI + Cod.Piano’, deve contenere il Modulo VAZ/VAP (e per i Piani dell’Avviso 2-2017 anche il file ‘rnadati.xls’ compilato per la nuova azienda).Tutte le Variazioni sono soggette ad autorizzazione del Fondo.

    VARIAZIONE AZIENDE: Le aziende variate non possono partecipare ai Progetti prima dell’autorizzazione da parte del Fondo, contenente i codici CUP e COR, comunicata via PEC, pena la nullità del finanziamento. Successivamente l’Attuatore invia via PEC l’Allegato C aggiornato e firmato.
    VARIAZIONI PARTECIPANTI: La riconoscibilità dei costi imputati alle aziende a seguito della variazione partecipanti è subordinata alla verifiche in sede di rendicontazione ai sensi della normativa per gli AIUTI DI STATO sul RNA.

2.Per gli Avvisi Quadro (p.e. Reti)

  • in sede di presentazione devono essere obbligatoriamente caricati i dati sulla piattaforma online (sezione ‘Azienda’ e sezione ‘Azienda-Finanziario’) ed inviato col plico di Piano il Mod. CAR. A seguito delle verifiche sugli Aiuti ad approvazione del Piano, il Fondo comunica codici CUP e COR (RNA) all’Attuatore.
    Gli attuatori dei Piani già presentati ma non ancora in gestione verranno contattati direttamente dall’Ufficio Organizzazione per gli adempimenti obbligatori alla verifica sul RNA.
  • In sede di invio di stampa e invio della CONVENZIONE firmata, l’Attuatore deve allegare obbligatoriamente anche l’Allegato C ed il Modulo CAR.
  • in gestione, devono essere caricati i dati AZIENDA sulla piattaforma online ai fini delle verifiche per gli Aiuti di Stato (sezione ‘Azienda’ e sezione ‘Azienda-Finanziario’). La comunicazione formale dell’ATTIVAZIONE azienda deve avvenire almeno 10 giorni prima dell’Avvio del/i Progetto/i in cui è coinvolta, inviando via PEC (fondopmi@pec.it) il Modulo CAR aggiornato. Il Progetto in cui è coinvolta l’azienda può partire solo a seguito della comunicazione via PEC da parte del Fondo del codice CUP e COR (RNA).
    A ricevimento dei codici CUP e COR, l’Attuatore invia via PEC al Fondo l’Allegato C aggiornato.Tutte le ATTIVAZIONI AZIENDA sono soggette a verifica e comunicazione nel RNA. Le aziende variate non possono partecipare ai Progetti prima dell’autorizzazione da parte del Fondo, contenente i codici CUP e COR, comunicata via PEC, pena la nullità del finanziamento.
    Successivamente l’Attuatore invia via PEC l’Allegato C aggiornato e firmato.

 

Il non rispetto della procedura porta alla nullità del finanziamento.

Documenti da scaricare qui di seguito

(more…)

loading