26 febbraio 2014

RSS

Feed RSS come usarli

 

Rimanere aggiornati alle novità pubblicate dal Fapi può essere realizzato attraverso i flussi RSS. Come dice Wikipedia “RSS (acronimo di RDF Site Summary, spesso riportato come Really Simple Syndication o Rich Site Summary) è uno dei più popolari formati per la distribuzione di contenuti Web […]. L’applicazione principale per cui è noto sono i flussi RSS che permettono di essere aggiornati su nuovi articoli o commenti pubblicati nei siti di interesse senza doverli visitare manualmente uno a uno”.

Per poter utilizzare i flussi RSS bisogna utilizzare un’applicazione (aggregatore o lettore di RSS) di feed che li elabora e li mostra sotto forma di testo e grafica, facilmente leggibili. Per fare ciò bisogna scaricare, installare e avviare l’applicazione sul proprio computer o ne esistono altre che si possono utilizzare direttamente sul web (dopo aver opportunamente sottoscritto il servizio). Gli aggiornamenti dei siti che vogliamo sottoscrivere (flussi RSS) compariranno dentro l’applicazione prescelta dove sarà possibile leggerli o, cliccando sul link, visitare il sito originale per una lettura diretta.

Le applicazioni più diffuse sono:

  • Feedly, gestibile online e con app per i principali smartphone e come add-on dei principali browser (in inglese);
  • Netvibes, gestibile online e come add-on dei principali browser (in italiano);
  • DiggReader. gestibile solo online, un app minimalista con una interfaccia che ricorda il gestore file del sistema operativo (solo in inglese);
  • Feedreader, da scaricare e installare (online in inglese, l’app da scaricare e installare esiste anche in italiano).

Ovviamente ne esistono molte di più (basta cercare sui motori di ricerca “Lettori RSS” o “RSS reader”).

loading