25 agosto 2014

Avviso di gara predisposizione di un modello organizzativo/gestionale inerente alla responsabilità amministrativa del FAPI ai sensi del D.Lgs. 231/2001

Il Fapi ha pubblicato sulla G.U.R.I. n. 96 del 25/08/2014 un avviso di gara che ha per oggetto l’affidamento dell’appalto per la predisposizione di un modello organizzativo/gestionale inerente alla responsabilità amministrativa del Fondo Formazione PMI ai sensi del D.Lgs. 231/2001. L’importo a base di gara è di €50.000,00 IVA esclusa. Le offerte devono essere ricevute dal Fapi entro e non oltre le ore 18:00 del 30/09/2014. Apertura delle offerte avverrà alle ore 11:00 del 09/10/2014 presso la sede del Fondo. Punti di contatto: Fondo Formazione PMI – Ufficio Marketing – Via del Gesù n.62 – 00186 (RM). Documenti di gara in allegato

31 luglio 2014

Aggiornato il testo dell’Avviso 05-2014

S’informano gli utenti che il testo dell’avviso 05-2014 (scaricabile a questo indirizzo) è stato aggiornato per tener conto delle modifiche apportate alla normativa sugli Aiuti di Stato. Questa nuova versione sostituisce e annulla quella precedentemente pubblicata.

31 luglio 2014

Chiusura estiva 2014

Come di consueto il Fapi – Fondo Formazione PMI rimarrà chiuso le due settimane centrali di Agosto, da lunedì 11 agosto 2014 a venerdì 22 agosto 2014, compresi. Le attività riprenderanno regolarmente lunedì 25 agosto 2014 dalle ore 9.00.

29 luglio 2014

Avviso 02-2014 – Conteggio dei giorni

Si informano gli attuatori dei Piani formativi che, ai fini della stampa e dell’invio delle convenzioni dei piani approvati con Delibera del CdA n. 39 del 23/07/2014, i 31 giorni di Agosto non saranno conteggiati.

29 luglio 2014

Avviso 02-2013 – Conteggio dei giorni

Si informano gli attuatori dei Piani formativi che, ai fini della stampa e dell’invio delle convenzioni dei piani approvati con Delibera del CdA n. 38 del 23/07/2014, i 31 giorni di Agosto non saranno conteggiati.

28 luglio 2014

Esiti Avviso 02-2014

Con delibera del CDA n. 39/14 del 23/07/2014 sono state approvate le graduatorie dei Piani finanziati a valere sull’Avviso 02-2014. Il dettaglio QUI

28 luglio 2014

Aggiornamento Esiti Avviso 02-2013

Con delibera del CDA n. 38/14 del 23/07/2014 sono state approvate le graduatorie AGGIORNATE dei Piani finanziati sull’Avviso 02-2013 a sportello, sia per la linea A che per la linea B. Il dettaglio QUI

24 luglio 2014

Pubblicato l’Avviso 05-2014

con Delibera del CDA n. 40 del 23/07/2014  ha approvato l’Avviso 05-2014 “Finanziamento a sportello di Piani di formazione continua per lavoratori di imprese medio grandi ” ovvero “SPORTELLO PER LE MEDIE E GRANDI IMPRESE”.

Il presente Avviso finanzia la realizzazione di interventi formativi definiti in una logica di programmazione concordata tra le Parti Sociali ai diversi livelli di riferimento e coerenti con finalità, obiettivi, caratteristiche e parametri indicati. L’Avviso intende rispondere in modo mirato ai diversi bisogni delle Imprese del territorio nazionale, sostenendo lo sviluppo dei saperi dei lavoratori e la competitività delle aziende aderenti al Fondo. In particolare il presente Avviso intende finanziare la formazione nelle medie e grandi imprese (dai 50 dipendenti) aderenti al Fapi.

Viene data una premialità alle imprese di vecchia adesione al FAPI (rif. cap.12.2).

Tutte le informazioni QUI

23 giugno 2014

Avviso 02-2014 – Autocertificazione beneficiari di recentissima adesione

Le imprese beneficiarie di nuova adesione al Fapi che hanno difficoltà a dimostrare l’effettivo versamento al fondo stesso nella presentazione dei piani possono presentare l’autodichiarazione allegata opportunamente legalizzata da timbro e firma del legale rappresentante

11 giugno 2014

Requisiti per ottenere la mobilità delle risorse

Al fine di una corretta partecipazione all’Avviso 03-2014 si riportano di seguito i requisiti per poter ottenere la quota di mobilità da trasferire al Fapi. Possono, quindi, praticare questa opportunità:

  • le imprese che non ricadono nella definizione comunitaria di micro e piccola impresa, di cui alla raccomandazione dell’Unione Europea n.2003/361/CE. Cioè le medio-grandi, ovvero imprese autonome con più di 50 dipendenti o con un fatturato e bilancio annuale, superiore a €10 milioni per tutto il triennio precedente la data di revoca.
  • le imprese il cui valore delle risorse da trasferire dal fondo di provenienza sia almeno €3.000 (visto che le norme prevedono che valori sotto questa soglia non debbano essere trasferiti). Questo valore è la risultante di:
    • Il 70 per cento del totale delle somme confluite nel triennio antecedente la revoca al Fondo precedentemente scelto, al netto dell’ammontare eventualmente già utilizzato per il finanziamento dei propri piani formativi. Sono comunque esclusi dalle quote da trasferire i versamenti riversati dall’INPS al fondo di provenienza prima del 1° gennaio 2009.

loading